EartHeart
il cuore della terra
(pièce teatrale)
PREMIERE 2 GIUGNO 2023 | CROSS FESTIVAL | TEATRO IL MAGGIORE VERBANIA

Lo spettacolo sintetizza le fasi precedenti del progetto EartHeart della Compagnia EgriBiancoDanza in una nuova dimensione teatrale, scandagliando con  strumenti di avanguardia digitale, la potenza del pianeta e la meraviglia dei  suoi ecosistemi, immergendo i danzatori  in un fluire perpetuo di danza,  immagini e suono: affascinante, magico, da contemplare e a cui abbandonarsi. A partire dal percorso esperienziale in situ EartHeart, che, come il gioco di parole in inglese suggerisce, unisce la parola cuore alla parola terra, la Compagnia EgriBiancoDanza, sotto la guida del coreografo Raphael Bianco, rimodula le esperienze vissute all’interno di ecosistemi differenti proiettandone l’essenza verso la dimensione drammaturgica e teatrale del gesto, traslando l’esperienza concreta in una dimensione astratta preservandone la memoria esperienziale. EartHeart è uno spettacolo che si radica nella terra e ne metabolizza l’esperienza del contatto per parlare di vita, natura e umanità come di un unico organismo. L’ambiente permea il corpo di suggestioni, interroga l’uomo e dialoga con le sue azioni / reazioni fisiche: attraverso l’ascolto diventiamo deserto, oceano, foresta ... siamo parte del cuore pulsante di un microcosmo che ci sovrasta, antico e misterioso, potente e impietoso, immerso in un macrocosmo infinito a cui dedichiamo  una danza rituale di devozione e timore. Si enfatizza così il contatto fra uomo e natura focalizzando l’attenzione sul rapporto di forza che unisce queste due entità: il kantiano “sublime dinamico” che vede l’uomo fragile sopraffatto dalla forza e dalla maestosità della natura. Il progetto teatrale integra alla struttura coreografica una forte componente scenografica e tecnologica: sound design, video mapping, interazione uomo-macchina, elementi scenici modulari e scomponibili. Elementi della ricerca compiuta in situ raccolti da METS - Conservatorio di Cuneo relativamente al suono, e da Gaia Russo Frattasi per le immagini, vengono rielaborati dal collettivo artistico interdisciplinare Kokoschka Revival coordinato dalla regista teatrale e film maker Ana Shametaj e dal sound designer Andrea Giomi. 

staff

Ideazione e coreografia: Raphael Bianco

Assistente alla coreografia: Elena Rolla

Stage concept: Kokoschka Revival con il contributo di Ana Shametaj (visual art e drammaturgia) e Andrea Giomi (interaction sound design)

Luci: Enzo Galia

Maitre de ballet: Vincenzo Galano

Danzatori: Compagnia EgriBiancoDanza

ES_CSP_logo 2020_BN_Verticale Negativo.png
sostenitori e partner

Il progetto EartHeart ha ricevuto il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “ART~WAVES. Per la creatività, dall’idea alla scena” che guarda al consolidamento dell’identità creativa dei territori attraverso il sostegno alla programmazione nel campo delle performing arts e alla produzione creativa contemporanea, unendo ricerca, produzione, offerta e distribuzione in una logica di ecosistema per rafforzare le vocazioni artistiche del territorio

 

e il contributo: MIC - Ministero della Cultura, Regione Piemonte, TAP - Torino Arti Performative, Fondazione CRT, Fondazione CRB, Fondazione CRC

produzione: Fondazione Egri per la Danza in collaborazione con CROSS Festival e Il Maggiore Verbania

PREMIERE 2 GIUGNO 2023 | CROSS FESTIVAL | TEATRO IL MAGGIORE VERBANIA