FAUST - deep web

Première - 3 Febbraio 2017 - Fondazione Sandretto Re Rebaudengo Torino

Il Faust è una produzione in collaborazione con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Assieme al giovane visual artist Matteo Stocco, Raphael Bianco affronta la seconda tappa della trilogia della civiltà iniziata con “Orlando”, i due artisti presentano una nuova prospettiva di lettura del Faust di Goethe in cui un ruolo importante è giocato dalla vana onnipotenza del web e dove la scelta dell’installazione coreografica permette di aggregare codici performativi differenti. Il fulcro della ricerca condivisa fra Bianco e Stocco, è il confronto con la conoscenza, anche quella più sotterranea e più segreta. Immergendosi in un abisso sonoro, visivo e gestuale, lo spettatore è accompagnato e sollecitato a scandagliare pulsioni, situazioni e sentimenti indicibili e inconfessabili ma allo stesso tempo estremamente attraenti. Pratiche proibite che suscitano la curiosità più morbosa e permeano l’animo umano, che rimane però: un mistero invalicabile al di là di ogni conoscenza.

Ideazione e coreografia: Raphael Bianco

Installazione: Matteo Stocco
Assistenti: Elena Rolla, Serena Panariti

Maitre de Ballet: Vincenzo Galano
Luci Enzo Galia

Costumi: Lorella Dance, Melissa Boltri
Danzatori: 7
Durata: 45 min

Elementi scenici: Lucio Serpani

Sound design: Sergio Ratti

Duration: 45 min

Produzione

Fondazione Egri per la Danza

In collaborazione con

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Con il sostegno di

MIC - Ministero della Cultura, Regione Piemonte, Fondazione CRT, Studio Rolla

FAUST - deep web

FAUST - deep web