FUGA - l'ultimo rifugio

Première - 26 luglio 2015 - Villa Doria Pamphilj Roma

Mai più di oggi il termine rifugio è tornato in auge: rifugiarsi dove? Da chi? In noi o altrove? Questi sono stati alcuni degli spunti di riflessione per la creazione dello spettacolo. Dai bombardamenti e attentati di varia matrice in tutto il mondo in “una terza guerra mondiale” non dichiarata, cerchiamo rifugio da una fuga, da minacce più o meno concrete. La cornice del rifugio antiatomico del Soratte ispira Raphael Bianco a rappresentare situazioni di attesa, fuga, scampo, nell’ambiente claustrofobico di uno spazio che è stato testimone di sofferenza e strategie militari e dove danza e musica dal vivo interagiscono nella linea contemporanea di un dialogo aleatorio evocando suggestioni e stati d’animo attraverso l’interazione fra suono e gesto danzante.

Ideazione e coreografia: Raphael Bianco

Assistente alla coreografia: Elena Rolla

Maître de ballet: Vincenzo Galano

Costumi: Melissa Boltri

Luci: Enzo Galia

Musiche: Ivan Bert , J.S Bach 5

Danzatori: 5

Durata: 50 min

Durata versione site specific: 35 min

Produzione

Fondazione Egri per la Danza

In collaborazione con

Festival Invito alla Danza, Associazione Culturale Bunker Soratte

Con il sostegno di

MIC - Ministero della Cultura, Studio Rolla